Ufficio scuola

Il settore Scuola della Pastorale Giovanile della nostra Ispettoria si occupa dell’educazione di circa 1500 ragazzi presenti negli Istituti scolastici animati dal salesiani. Coniugando una solida formazione culturale alla formazione umana e cristiana, i salesiani che operano nel mondo della scuola vivono l’esperienza entusiasmante e quotidiana di veder crescere i ragazzi nell’età in cui accolgono le sfide della vita alla loro maturazione.

Le scuole salesiane nel sud Italia sono a Caserta (scuola primaria, scuola secondaria di primo grado, liceo classico, liceo scientifico, liceo scientifico a indirizzo sportivo, liceo scientifico opzione scienze applicate, liceo linguistico), Napoli Don Bosco (scuola secondaria di primo grado), Napoli Vomero (scuola secondaria di primo grado, liceo classico, liceo scientifico, liceo linguistico, ITC) e Soverato (scuola secondaria di primo grado, liceo classico).

Le nostre scuole offrono, oltre che una solida preparazione culturale in quelli che sono gli obiettivi specifici di apprendimento di ciascun ordine e di ciascun indirizzo, una ampia offerta formativa nella formazione extradidattica (spiritualità, teatro, musica, sport, laboratori, approfondimenti culturali, cinema, lingue e culture straniere, vacanze studio,…), il tutto supportato da una didattica innovativa anche tramite l’uso delle nuove tecnologie (scuola 2.0 con tablet e LIM interattive).

Le linee guida per il progetto educativo delle nostre scuole sono condivise e approfondite all’interno della Consulta della scuola, della quale fanno parte i direttori, i presidi (salesiani e laici), gli animatori scolatici, coordinata dall’incaricato ispettoriale del settore CNOS Scuola.

 

IMPEGNI SPECIFICI 2020 - 2021

1. Ricostituire la Consulta Scuola Ispettoriale;

2. consolidare riflessioni e confronto per fronteggiare i continui cambiamenti che l’ambiente scolastico subisce;

3. promuovere l’innovazione didattica secondo lo stile salesiano (in particolare la DAD);

4. sostenere le singole Scuole nell’alimentare lo stile salesiano tra alunni e famiglie;

5. promuovere un incontro tra i direttori e gli animatori dei centri di Formazione Professionale dell’ispettoria, in cui condividere buone prassi e prospettive di futuro;

6. far conoscere di più la realtà della formazione professionale salesiana, sia all’interno delle comunità educativo pastorali, sia all’esterno presso le istituzioni civile ed ecclesiali, attraverso una comunicazione maggiore e più coordinata delle attività dei nostri centri;

7. attivare, con l’aiuto del Cnos/Fap nazionale un’azione di monitoraggio e sensibilizzazione presso tutte le Regioni del Sud, affinché venga riconosciuto anche ai giovani meridionali l’opzione della formazione professionale in maniera strutturale e non occasionale;

8. monitorare la FP in Albania e Kosovo. 

 

Eventi Ispettoria

loading eventi

News ANS

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news