Settore Economia

ECONOMIA programmazione 2020–2021

La comunione dei beni - Cost. 76 - Sull’esempio dei primi cristiani mettiamo in comune i beni materiali (At. 4,32): i frutti del nostro lavoro, i doni che riceviamo e quanto percepiamo da pensioni, sussidi e assicurazioni. Offriamo anche i nostri talenti e le nostre energie ed esperienze. Nella comunità il bene di ciascuno diventa il bene di tutti. Condividiamo fraternamente ciò che abbiamo con le comunità dell’ispettoria e siamo solidali con le necessità dell’intera Congregazione, della Chiesa e del mondo.

 

La presente programmazione riprende e integra gli obiettivi già indicati in precedenza, che non è possibile conseguire adeguatamente in un solo anno:

1. Continuare ad avere un’attenta visione dell’economia e della gestione delle nostre opere:

  1. aiutando le case ad avere una gestione trasparente e chiara;
  2. coordinando tramite contabilità unica ispettoriale le amministrazioni locali;
  3. applicando le linee guida e i criteri per il controllo di gestione.

2. Curare gli strumenti istituzionali a favore della solidarietà ispettoriale:

  1. realizzando una rete tra le case dell’Ispettoria,
  2. continuando a dare più visibilità alle nostre associazioni ispettoriali, alla luce della riforma del Terzo Settore;
  3. curando i nostri benefattori.

3. Continuare ad accompagnare gli economi locali e le cooperative che gestiscono le opere salesiane nella gestione ordinaria e straordinaria attuando una verifica delle problematiche amministrativo-gestionali riguardanti l’Ispettoria e le singole opere alla luce dei seguenti punti:

  1. disciplina e regolarità contrattuale e retributiva; verificare l’esistenza di eventuale contenzioso legale;
  2. stilare un elenco aggiornato di tutti i consulenti delle opere realizzando degli incontri mirati insieme agli economi locali;
  3. individuare particolari situazioni di “sofferenza” che rendono l’economia delle case difficilmente o per nulla sostenibile o che, comunque, la appesantiscono;
  4. verificare la rispondenza delle strutture ai requisiti di Legge (sicurezza nei luoghi di lavoro, prevenzione incendi, assicurazione…) e gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in programma o da prevedere;
  5. rendicontazione mensile e annuale; tenuta dell’archivio; cura dei veicoli;
  6. curare la raccolta di dati, quando richiesti, sollecitando dalle Case maggiore disponibilità e prontezza.

4. Prevedere la formazione di laici e salesiani per conoscere e attuare il direttorio economico ispettoriale:

  1. convocando un gruppo di lavoro fra salesiani e laici incaricati delle nostre cooperative e associazioni;
  2. trovando nuove strade (progetti, collaborazione con UE, regioni, rete salesiana nel mondo) per la sostenibilità economica delle nostre opere. La presente programmazione riprende e integra gli obiettivi già indicati in precedenza, che non è possibile conseguire adeguatamente in un solo anno:

5. Aderire al piano della CISI per ottimizzare la spesa energetica, avviandone l’attuazione.

6. Valutare e attuare l’alienazione di terreni, immobili o parti di essi non più funzionali alla missione.

7. Attuare le procedure conseguenti alla Legge 231/2001, dove richiesto dalla stessa.

8. Verificare l’applicazione della disciplina sulla privacy.

9. Predisporre e compilare a cura dei Direttori ed Economi una “scheda” per la verifica della situazione gestionale da prendere in esame durante la visita ispettoriale.

10. Completare l’informatizzazione dell’archivio dell’economato.

11. Compilare la lista dei responsabili della rendicontazione a livello locale, così da ottimizzare i contatti e la collaborazione con l’economato.

Eventi Ispettoria

loading eventi

News ANS

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news