GUIDA ALLA BUONA COMUNICAZIONE

lunedì 30 marzo 2020
News in Ispettoria

La pandemia COVID 19 colpisce nel mondo tutta la Congregazione Salesiana e, secondo le previsioni delle entità sanitarie, continuerà ancora per un certo periodo di tempo condizionando la nostra vita comunitaria e il nostro servizio pastorale.

Un’accurata informazione avrà un ruolo essenziale nell’aiutare e nell’aiutarsi a vicenda in questi tempi difficili. È necessario pertanto pensare a un adeguato stile di comunicazione, di diffusione notizie e al modo di offrire i nostri messaggi in questo tempo, per non creare confusione tra Salesiani, membri della Famiglia Salesiana e i giovani destinatari.

 

Sollecitiamo a gestire questo tempo, e le nuove forme di relazionalità che ne comporta, attraverso le seguenti PROCEDURE

Animare, sostenere la vita quotidiana offrendo una prospettiva di senso, fornendo le risorse per la riflessione e la formazione sulle questioni legate alla situazione che viviamo attualmente. È il momento di far sentire che siamo parte di una comunità mondiale unita.

Orientare i confratelli. Sciogliere dubbi sui temi abituali della gestione ispettoriale e della vita salesiana in queste nuove situazioni e realtà.

Diffondere iniziative e buone pratiche educative e pastorali.

Comunicare le perdite di vite umane nella Congregazione. Ringraziare e ricordare i salesiani che in questo contesto partono per la casa del Padre.

E' fondamentale ORIENTARE una buona comunicazione, preferendo la diffusione di informazioni:

POSITIVE, REALISTE, COSTRUTTIVE, VALORIALI.

Le comunicazioni e le informazioni devono essere moderate e sensate, senza che siano influenzate dall’ansia o dalle situazioni dolorose vissute.

Alcune PROPOSTE OPERATIVE posso essere le seguenti:

  • Condividere e diffondere le iniziative originali che affrontano e superano i momenti di crisi rendendoli un’opportunità: incontri online, iniziative di aiuto alla comunità, servizi offerti alla popolazione.

  • I responsabili di comunicazione si mettano in contatto con il Vicario ispettoriale e vedano insieme le strategie di comunicazione da realizzare, cercando di raccogliere tutte le informazioni necessarie.

  • Mantenere le informazioni aggiornate, per non dare luogo a indiscrezioni o notizie false.

  • Diffondere le misure annunciate dalle autorità locali sulle politiche di prevenzione e di salute pubblica.

  • Fornire informazioni ai media locali e pubblicizzare le nostre iniziative di solidarietà.

Per l’occasione è stato un tutorial sintetico che propone alcuni consigli utili all’utilizzo dello smartphone, per realizzare i video social delle iniziative oratoriane, e alla trasmissione delle dirette streaming in modalità più professionale.

Guarda il VIDEO TUTORIAL! E a seguire, approfondisci con la GUIDA DETTAGLIATA.

 

 

Step 1: LA PARTENZA

Innanzitutto, imposta il dispositivo in modalità aereo, per evitare che i suoni delle notifiche o la ricezione delle chiamate possa disturbarti mentre riprendi. Anche in questa modalità, puoi abilitare il collegamento alla rete Wii-Fi se stai facendo un video in diretta.

Step 2: LA POSIZIONE

Lo smartphone deve essere tenuto in posizione orizzontale, come se scattassi  una foto panoramica. In questo modo catturerai l’intera scena che andrà a coprire per intero lo spazio del display e permetterai al tuo pubblico di immergersi totalmente nel video. Solo in alcuni casi può essere preferibile riprendere in senso verticale, come per le Instagram Stories, ma sono eccezioni perché i video girati in verticale si vedranno al computer e al televisore con due inutili bande nere ai lati.

Cerca il punto di vista giusto per riprendere il soggetto che hai davanti, immaginando preventivamente le quantità e le dinamiche che impegneranno la scena. Se vuoi riprendere un primo piano, ad esempio una video testimonianza, ti consigliamo di inquadrarlo a non meno di un mezzo busto.  Attenzione alla coerenza dello sfondo e alla sua distanza dal soggetto, non meno di un metro. Inoltre, occhio allo spazio sopra la testa: non dovresti lasciare un vuoto enorme ma nemmeno uno spazio soffocato, cercando di dare equilibrio all’immagine.

Se vuoi riprendere una scena ampia, come una celebrazione liturgica, ti consigliamo ovviamente il fondo della chiesa o una posizione adeguata a contenere tutti i soggetti che si muoveranno nella scena mentre lo smartphone avrà un’inquadratura fissa.

 Step 3: LA STABILITÀ

Spostarsi in giro per la scena o avere tra le mani lo smartphone con inquadratura fissa, potrebbe procurare un effetto simile al mal di mare. È ideale munirsi di un treppiedi che lo mantenga in perfetta stabilità durante il video. Anche i monobracci per cellulare possono essere una soluzione accettabile. Se proprio nessuna di queste soluzioni è a portata di mano, per evitare tremolii e sussulti lo smartphone andrebbe tenuto parallelo e vicino al petto, con i gomiti ben fermi e attaccati alle costole.

No alle Zoomate: lo zoom digitale fa perdere di risoluzione le immagini. Come conseguenza avremo una scena tremolante e poco nitida. 

Per approfondimenti: LINK, LINK

Step 4: LA LUCE

A seconda del tipo di cellulare, certi filmati potrebbero perdere di definizione a causa della scarsa o non idonea illuminazione. Sfrutta la luce naturale girando il tuo video nelle ore più luminose della mattina, oppure accendi tutte le luci artificiali a disposizione nella stanza. Se è necessario, considera l’acquisto di una luce apposita professionale che ti permetterà di regolare la luce migliore e più adatta.

Attenzione all’orientamento della fonte luminosa! Dovrà trovarsi frontalmente o lateralmente al soggetto da riprendere. Se la fonte luminosa è invece di faccia a chi riprende, il soggetto sarà lievemente sottoesposto e alcuni riflessi causati dalle lenti della telecamera comprometteranno la visibilità del video.

Per approfondimenti: LINK

Step 5: L’AUDIO

L’audio non è meno importante del video. Un buon video senza un audio adeguato non restituirà l’effetto voluto e distoglierà l’utente dal messaggio che si vuole lasciare. Prendi in considerazione la possibilità di acquistare un microfono esterno (come il Lavalier) da inserire direttamente sullo smartphone nel connettore dell’auricolare (ci sono adattatori e microfoni che costano poche decine di euro e possono essere molto utili).

Altrimenti, presta attenzione alla location: un video girato per strada o in un locale affollato, oppure in una stanza dal soffitto alto, ti farà correre il rischio di registrare molto rumore di fondo e fastidiosi effetti eco, che inevitabilmente prevarranno sulla voce del soggetto rendendola meno chiara e disturbata. Cerca allora una location più silenziosa, nel caso si avesse già in comunità utilizza una piccola cassa collegata ad un microfono (meglio se a filo) in modo da poterla avvicinare il più possibile allo smartphone oppure avvicina lo smartphone stesso all’intervistato.

Per approfondimenti delle attrezzature: LINK

Step 6: TRASMETTERE IN DIRETTA

Una volta che ti sei assicurato il soddisfacimento ottimale dei precedenti consigli e che sei inserito nel team che gestisce la Pagina Facebook ufficiale del tuo Oratorio:

  • accedi alla Pagina Facebook:

  • clicca sull’icona “In diretta”, in corrispondenza di “Crea post”.

  • Clicca “Inizia un video in diretta”.

  • Clicca “Fine” quando desideri terminare la trasmissione.

--

Hai conosciuto 6 regole semplici ma fondamentali per governare al meglio lo smartphone e i diversi fattori contingenti, al fine di realizzare video ottimali e trasmettere le tue dirette Facebook.

Se invece vorresti produrre uno streaming video più professionale, per eventi “formali” come ad esempio le celebrazioni liturgiche o le conferenze, immaginando a una piccola regia per animare l’inquadratura con un logo, testi, transizioni, ecc., leggi attentamente i passaggi del prossimo step!

--

Step 7: PRODURRE UNA DIRETTA STREAMING PROFESSIONALE

Hai fondamentalmente bisogno di uno smartphone, un computer e un software per creare trasmissioni in diretta. Il Software di cui parliamo è WIRECAST. Un programma di live streaming che funziona su sistemi operativi Windows e Mac e che permette di trasmettere sul web in tempo reale. Wirecast non è un software gratuito. Inizialmente puoi scaricarlo nella versione di prova e sperimentare se fa proprio al caso tuo per un certo periodo di tempo, generalmente alcuni giorni.

A: Scaricare e conoscere il software

Collegati al sito internet della casa produttrice. LINK

Installa Wirecast Studio o Wirecast Pro sul tuo computer. Il programma, una volta avviato, si presenta con DUE SCHERMI NERI. Quello a sinistra, l’anteprima delle immagini che vorrai mandare in onda e che sono riprese dal dispositivo di ripresa. Quello a destra visualizza il video in diretta, ciò che trasmetti in tempo reale online.

B: Primi passaggi per organizzare la diretta

La prima cosa da fare è aggiungere il dispositivo di origine (Video: la telecamera che utilizziamo per la diretta, l’audio collegato, immagini da utilizzare durante la diretta, come ad esempio sottopancia, scritte con informazioni o avvisi che vogliamo far comparire durante la trasmissione)

- Andare in basso dove compaiono gli schermi neri.

- Clicca sull’icona “+”, comparirà un menù a tendina dove sarà possibile scegliere i files che si vuole  aggiungere (video, audio, immagini, sottopancia, COME SOPRA).

- Inseriscili.

- Visualizza l’anteprima sul tuo schermo.

Dopo aver fatto ciò, puoi passare alla CONFIGURAZIONE della trasmissione, per andare in diretta su Facebook.

 C : Come trasmettere su Facebook? Alcuni passaggi fondamentali.

1 - Dopo aver predisposto il contenuto, bisogna trasmettere la diretta.  Dalla barra dei menu clicca “Trasmetti” e poi “impostazioni trasmissione”.

2 - Ti apparirò il menù “Destinazione”, spunta la voce “Facebook Live”, poi “ok”.

3 - Ora, è necessario definire le dimensioni dello schermo attraverso il quale vuoi trasmettere e abbinarlo al tuo profilo Facebook.

4 - Quindi, digita i tuoi username e password di Facebook e poi clicca su ‘Autentica’.

5- Inserisci una descrizione al video che stai per trasmettere e seleziona la Pagina ufficiale del tuo Oratorio per avviare il tuo streaming live. Ti ricordo che devi necessariamente far parte del team dei gestori della Pagina Facebook!

6- Clicca su “crea” e terminare le impostazioni clicca “ok”.

D: Ora sei pronto per trasmettere!

In alto a sinistra è presente un bottone raffigurante una parabola con la scritta "TRASMETTI" . clicca sopra. Quando l’icona diventerà di colore verde, le immagini inquadrate nello schermo a destra saranno ufficialmente online.

Se vorrai mandare in diretta i contenuti presenti nello schermo a sinistra, ti basterà cliccare l'icona con la freccina rivolta a destra per trasmetterli e mandarli in onda. Ovviamente questi, divenuti online, passeranno nella schermata a destra.

Per approfondimenti del software WIREKAST: LINK, LINK

 

Torna all'archivio

Eventi Ispettoria

loading eventi

News ANS

Newsletter

Mantieniti aggiornato, ricevi le nostre news